False email da Equitalia, attenzione alle truffe

bigiotteria all'ingrosso - commercity roma
Bigiotteria, le tendenze per questo inverno
15 Novembre 2016
come aprire una partita iva
Partita IVA, come fare per aprirla
16 Novembre 2016
Mostra tutto
false email da parte di equitalia

False email ai contribuenti

Da qualche giorno stanno circolando delle false email su presunti avvisi di pagamento Equitalia. La truffa ai danni dei contribuenti è volta ad ottenere informazioni riservate dei destinatari. La truffa è stata segnalata da Equitalia stessa in seguito alle numerose segnalazioni ricevute dai contribuenti. L’Ente ha confermato la propria estraneità riguardo questi messaggi fraudolenti inviati tramite posta elettronica.

Equitalia dichiara la sua estraneità

I destinatari di questi tentativi di truffa devono prestare molta attenzione nel caso ricevessero email con presunti avvisi di pagamento nell’oggetto. In queste comunicazione come mittente viene in genere indicato “Agente della riscossione Equitalia Spa“. Le comunicazioni contengono un invito a scaricare file, effettuare pagamenti e utilizzare link esterni. In questi casi è consigliabile non eseguire nessuna delle operazioni richieste, anzi sarebbe più prudente eliminare il messaggio senza aprirlo. Inoltre è raccomandato segnalare il tutto sia alla Polizia Postale che ad Equitalia stessa. L’Ente può essere contattato al numero unico 060101, sia da telefono fisso che da mobile.

La Polizia Postale indaga sul tentativo di pishing

Il Gruppo Equitalia ha esposto una querela contro ignoti, esponendo la situazione alla Polizia Postale. Anche i reparti specializzati come il Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche), hanno confermato di essere al corrente di questi tentativi di phishing ai danni dei contribuenti. Non si esclude che qualcuno tra i destinataria possa essere involontariamente caduto nel tranello: infatti, da sempre i contribuenti sono sensibili alle comunicazioni di Equitalia.

I domini utilizzati per la truffa

Proprio per questo motivo l’Ente di riscossione ha reso noti alcuni dei domini utilizzati per inviare queste false email. Quindi riportiamo l’elenco dei domini segnalati:

assistenza@creval.it, assistenza@protocol.it, autorizzata@postcert.it, avviso@eq.it, avviso@equitalia.it, b4g112693.329597469@gruppoequitalia.it, b4g116353.654618283@gruppoequitalia.it, b4g232024.871969135@gruppoequitalia.it, b4g340831.290834225@gruppoequitalia.it, b4g37105.7327400958@gruppoequitalia.it, b4g484809.283418861@gruppoequitalia.it, b4g589127.28767122@gruppoequitalia.it, b4g829188.595601231@gruppoequitalia.it, b4g829823.325938126@gruppoequitalia.it, b4g959117.53274326@gruppoequitalia.it, cifre@equitliaroma.it, eqeuitalia@sanzioni.it, equitalia@avvia.it, equitalia@sanzioni.it, eqeuitalia@sanzioni.it, equitaliat@raccomandata.it,fatture@gruppoequitalia.it, fatture-equitalia@fatture-gruppoequitalia.it, info@unipol.it, info@venetobanca.it, info_9@intesasanpaolo.it, info14@bcpp.it, info17@bcpp.it, info19@cse.it, info6@bcpp.it, info28@bper.it, info55@bper.it, info76842@bcca.it, multe@equitalia.online, noreplay@bancoposta.it, noreply@certificazione.it, noreply@equitalia.it, noreply@legge.it, noreply@pec.it, noreply@postecert.it, noreply@protocol.it, noreply-equit@eq.it, pagamenti@equitalia.it, pagamento@equitalia.it, pagamento@gruppoequitalia.it, pagammento@equitalia.it, reply-equi@riscossioni1.it, servizio@equitalia.it, servizio@unicredit.it, servizio_clienti@poste.it, support@update.it, veneziagiulia@pec.equitalia.it, zaeaisrl@pec.it, zuhadsrl@pec.it, web_1@postepay.it

Redazione Commercity

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi